Raggi UV

Prendi solo il buono del sole!

 

L’importanza di una protezione solare tutto l’anno.

 

Esporsi al sole ha effetti benefici sull’umore e sull’organismo, ma occorre farlo con le dovute cautele.

Quando parliamo di protezione solare non possiamo fidarci delle nostre impressioni perché la luce visibile è solo una parte della radiazione solare. Infatti oltre la metà della radiazione solare complessiva non è percepibile dall’occhio umano.

I raggi ultravioletti (UV), ad esempio, sono invisibili per i nostri occhi, ma per la loro particolare frequenza sono in grado di penetrare nelle superfici, alterandone le caratteristiche:

 

• UV-C (100-280 nm) altamente cancerogeni, fortunatamente assorbiti dall’atmosfera terrestre

• UV-B (280-315 nm) parzialmente assorbiti dall’atmosfera, possono essere cancerogeni

• UV-A (315-400 nm) a esposizione diretta e prolungata, sono dannosi anche questi. Oltre il 90% delle radiazioni ultraviolette che raggiungono la superficie terrestre passano attraverso i normali vetri, quindi la pelle potrebbe subirne delle conseguenze.

 

Sono proprio i raggi UV a stimolare la produzione di melanina (responsabile dell’abbronzatura) e di vitamina D, necessaria a fissare il Calcio nelle ossa.

 

Tuttavia l’esposizione eccessiva e senza protezioni può causare danni, anche gravi.

 

L’effetto più blando, anche se esteticamente spiacevole, è la produzione di radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cutaneo. Studi medici stimano che l'80% delle rughe sia provocato dall'esposizione al sole. Molto più serie possono essere invece le conseguenze delle scottature, fino ad arrivare ai danni agli occhi e ai melanomi (tumori della pelle).

Negli ultimi decenni l’attenzione alla protezione solare è aumentata anche a causa dell’assottigliamento dello strato di ozono, registrato a partire dagli anni ‘80 (il famoso “buco dell’ozono”), e ormai siamo abituati all’uso di protezioni quando andiamo in spiaggia durante l’estate.

 

Ma i raggi UV ci sono tutto l’anno: nelle altre situazioni quali precauzioni prendiamo?

 

I raggi UV-A, infatti, rappresentano oltre il 90% delle radiazioni ultraviolette che raggiungono la superficie terrestre e passano attraverso i vetri.  Anche all'interno degli edifici dovremmo quindi pensare di proteggerci, soprattutto nei casi in cui si sosti a lungo in prossimità di una finestra (come può accadere a scuola o in ufficio) o di persone fotosensibili.

 

LLumar®, la serie professionale di pellicole per vetri anti UV, offre una protezione efficace tutto l’anno:

• oltre il 99% di radiazioni UV filtrate;

• elevata trasparenza. Grande nitidezza e visibilità attraverso il vetro;

• accurata selezione della qualità cromatica della luce passante.

 

Questi film, tramite i brevetti specifici di LLumar® e l’alta tecnologia utilizzata per la loro produzione, sono in grado di combinare anche altre proprietà: protezione da calore, protezione dell’abbaglio, sicurezza, privacy…

La loro efficacia è confermata dalla Skin Cancer Foundation, che ne consiglia l’utilizzo anche in auto.

 

Per ulteriori informazioni e per trovare il prodotto ideale per ogni situazione puoi rivolgerti ai nostri esperti!

Trova l'installatore più vicino a te...