Pellicole Automotive

La metallizzazione

Uno dei processi più importanti nella realizzazione di pellicole professionali a controllo termico per vetri è proprio la deposizione di uno strato di metallo sul film stesso. Esistono differenti metodi per la realizzazione di questo strato metallico, ma principalmente le tecnologie usate sono due:

 

 

  • La metallizzazione per processo termico

 

In questo caso il metallo più usato è l’alluminio, che viene riscaldato fino a produrre dei vapori che - in atmosfera controllata - vanno a depositarsi sul substrato di poliestere. Lo spessore della deposizione (coating) varia in accordo alle prestazioni che si vogliono raggiungere. Da un punto di vista ottico la metallizzazione con alluminio presenta un riflesso argenteo, mentre in trasparenza si nota una colorazione azzurra.

 

  • La metallizzazione per processo elettromagnetico o sputterizzazione

 

Questo seconda tecnologia è più moderna e assicura la deposizione di un coating più sottile sul substrato. I metalli utilizzati sono diversi e con la nuova macchina messa a punto da Llumar si può virtualmente creare un coating con qualsiasi metallo.

 

 

Attualmente i metalli più usati sono: acciaio, titanio, nichel, cromo, rame e argento. Il vantaggio di questa tecnologia consiste nel controllo elettromagnetico del processo. Lo strato depositato risulta più sottile e omogeneo a parità di prestazioni (protezione solare) ed  è nettamente migliore la trasparenza nel campo del visibile.

 

 

Un secondo importante vantaggio è di tipo estetico: potendo usare diversi metalli si possono

ottenere varianti cromatiche che possono soddisfare ogni progettista o consumatore. Infine, la maggior stabilità di queste tecnologie, rende più duratura nel tempo la pellicola stessa.