Pellicole Edilizia

Protezione UV

La radiazione UV è la porzione della radiazione solare tra 190 e 380 nanometri. Rappresenta solo il 3-4% della radiazione solare totale ma si tratta di energia intensa e per certi aspetti alquanto dannosa in quanto capace di penetrare nelle superfici, alterandole e rovinandole. Per questo motivo si consiglia di proteggere la pelle quando ci si espone al sole durante l'estate. Allo stesso modo, i raggi UV agiscono sulle superfici di oggetti, mobili e tessuti che arredano le nostre case e ambienti di lavoro. L'effetto più visibile dell'esposizione diretta ai raggi del sole è lo scolorimento

Una problematica particolarmente sentita nei luoghi in cui si conservano materiali di valore, che si tratti di opere d'arte esposte in un museo o delle merci nelle vetrine dei negozi.

Non esiste una protezione completa allo scolorimento. Questo perché i fattori responsabili sono molteplici e diversi a seconda della natura degli oggetti da proteggere. E’ possibile invece ritardare questa azione di deterioramento. Sarà conveniente usare una pellicola specifica per l‘ultravioletto, combinata con altre azioni cautelative.

 

 

 

 

Fattori che contribuiscono allo scolorimento:

 

  • l’ultravioletto, tipicamente filtrato dalle pellicole anti-UV

  • la luce stessa, tipicamente filtrata da pellicole metallizzate e colorate.

  • l’infrarosso, tipicamente filtrato dalle pellicole metallizzate.

  • l’illuminazione artificiale, come quella delle lampade alogene che emettono UV (UV-A e/o UV-B)

  • un mix tra umidità, temperatura ambiente, condizioni di esposizione

  • la natura stessa dell’oggetto e la qualità dei coloranti di cui è composto, come pure le caratteristiche intrinseche del materiale (da cui gli standard per la stabilità dei colori)

 

Trova l'installatore più vicino a te...