Pellicole Industria

Pellicole colorate

Il processo di colorazione profonda è stato scoperto dalla CPFilms attorno alla metà degli anni 50. Oggi si continua ad impiegare tale tecnologia per fornire la più completa gamma di pellicole colorate.

 

La nostra tecnologia di colorazione profonda permette di far penetrare la sostanza colorante e i filtri UV in profondità nella matrice del substrato. Questo garantisce che il colore e la protezione UV non si sfaldino, graffino, squamino o righino.

Le pellicole colorate con questa tecnica possono essere anche sottoposte a metallizzazione, per aumentare la brillantezza o essere usate come base per altri processi.

 


 

 

La gamma di risultati che si possono ottenere con questa tecnica è ampia:

 

  • Trasmissione della luce: 85% VTL a -5% (più bassa per alcune lunghezze d’onda)

  • Densità ottica: 0.10 a -1.3

  • Protezione UV: fino al 97% di assorbimento

 

 

La colorazione profonda si può effettuare su pellicole di spessore compreso tra 12 µm e 350 µm, in larghezze di 198 cm.

I processi di colorazione profonda utilizzano sia acqua che solventi-base e danno la possibilità di produrre tutti i colori che il cliente desidera, dal nero base ai fluorescenti e disegnati.

 

Le nostre pellicole hanno una grande varietà di applicazione, dai vetri 3-D ai gel per le luci teatrali.

 

 

Il brevetto

 

Le origini di CPFilms vanno indietro fino agli anni ’50, quando Jules Hermes brevettò una innovativa tecnica di colorazione del poliestere, trovando iniziale applicazione nell’industria dei tappeti sintetici. Ciò accadeva in Martinsville, città della Virginia (USA). L’azienda a quel tempo venne chiamata Martin Processing, in onore della città, e in breve si guadagnò un’invidiabile reputazione per la qualità e l’innovazione.

 

Dopo aver sviluppato ulteriormente questo brevettato processo di colorazione profonda del poliestere, l’intraprendente fondatore decise di utilizzare questa tecnologia nella nascente industria del film a controllo solare.

 

Negli anni successivi l’azienda vide concretizzarsi enormi opportunità di sviluppo in questo segmento di mercato e decise di dedicare tutte le risorse in questa direzione.

Nel 1989 Courtaulds, grande gruppo industriale inglese, acquistò la Martin Processing, la Gila River Products e altre aziende specializzate nella nicchia di mercato dei Window Film: nasceva la Courtaulds Performance Films (ora CPFilms).

 

Attualmente CPFilms è il più grande produttore al mondo di pellicole tecniche per vetri in PET. Partendo da materia base proveniente da una strettissima collaborazione con DuPont Teijin Films, CPFilms sviluppa pellicole utilizzate per aumentare le prestazioni del vetro in edilizia, nel settore dei trasporti (auto, treni, navi) e nell’industria in generale.