Pellicole Edilizia

Protezione esplosioni

La protezione dei vetri contro le esplosioni – deflagrazione esterna rispetto all’edificio - merita un approfondimento specifico, in quanto tante sono le varianti in gioco.

Bisogna identificare il rischio antibomba attraverso le peculiarità delle strutture da proteggere, per arrivare poi a formulare il tipo di protezione da offrire alle persone (dentro e fuori la struttura).

 

E’ chiaro che la protezione antischeggia e l’azione di contenimento dell’onda d’urto devono essere parallelamente riferite al vetro, al serramento che sostiene il vetro, all’ancoraggio del serramento e alle parti murarie. Non ci risulta esistente un complesso normativo italiano capace di abbracciare queste problematiche, offrendo al progettista e al consumatore dei riferimenti di facile interpretazione.

 

A seguire cercheremo di dare alcuni elementi per una iniziale valutazione, fermo restando il consiglio di formulare una specifica richiesta al nostro servizio tecnico. Nel campo della protezione dei vetri contro le esplosioni i riferimenti normativi più chiari sono di formulazione americana.

 

Lo Standard Americano GSA classifica 5 livelli di pericolosità, tenendo in considerazione due criteri di valutazione:

  • cosa succede alla lastra di vetro nel suo complesso

  • cosa succede alle schegge che si staccano dalla lastra

 

Vi invitiamo a chiedere informazioni al nostro servizio tecnico per ottenere una dettagliata descrizione, con le relative osservazioni e commenti.

Vi diamo comunque la possibilità di scaricare l’intero documento di classificazione GSA, nella versione originale in lingua inglese, in formato PDF.